domenica 24 maggio 2015

Crostata al limone e sambuco


L’idea di accostare la marmellata di limoni alla frolla, di preparare una crostata, l’ho avuta fin dal primo momento che ho assaggiato questa marmellata. Secondo me sarebbe stata una unione perfetta! Certo, non ho pensato ad una frolla qualsiasi, volevo proprio quella frolla che avevo già provato con altre marmellate, quella frolla che mi piace davvero tanto! La ricetta di partenza è del maestro Montersino. Io l’ho un po’ cambiata, più per necessità che per gusto, non uso più farine raffinate e non ne avevo in casa nemmeno la prima volta che mi sono cimentata con la ricetta originale. Da allora è stato tutto un aggiustare dosi ed ingredienti ed ora il risultato finale mi appaga pienamente. Se vorrai provarla, spero mi farai sapere che ne pensi, ci tengo molto!



Ingredienti
Farina “grani antichi” tipo 1(a basso contenuto di glutine) g 225
Farina di riso g 100
Farina di grano tipo 2 g 175
Zucchero integrale di canna g 200
Olio di girasole (spremuto a freddo e deodorato) g 65
Olio evo delicato g 65
Lievito g 10
Buccia grattugiata di mezzo limone
Acqua g 140
Marmellata di limoni q.b.
Fiori freschi di sambuco a piacere




Inserisci, nella ciotola della planetaria, nell’ordine: farine, zucchero e lievito. Mescola, poi versa i due tipi di olio, acqua e la buccia di limone. Aziona la foglia e amalgama il tutto. Puoi riservare in frigo oppure usare subito, come preferisci. Se decidi di usare l’impasto subito, forse ti servirà uno spolvero di farina in più sul piano di lavoro, ma si stende senza difficoltà e senza compromettere il risultato. A seconda della grandezza dello stampo che userai, dovrebbe bastare per due dolci. Livella il composto ad una altezza di mezzo centimetro, poni nella tortiera, punzecchia il fondo in più punti per permettere una lievitazione omogenea. Se vuoi ottenere l’effetto ad onde, ricava un cerchio usando come riferimento la base del tuo stampo. Poni la pasta per il fondo del dolce nella tortiera. Con un taglia biscotti rotondo, misura 5 cm di diametro, ottieni una serie di cerchi, dividi ciascun cerchio a metà ed allinea lungo il bordo sovrapponendo leggermente senza lasciare spazi scoperti alla base. Stendi la marmellata e inforna nel ripiano centrale del forno, già caldo a 180°, in modalità statico. Cuoci per 25 minuti o fino a che i bordi del dolce saranno scuri. Sforna, togli dallo stampo appena il dolce si sarà raffreddato e decora con profumati fiorellini di sambuco, la cui fragranza, unita a quella del limone, è impareggiabile.


Foto di Valentina





SHARE:

13 commenti

  1. Già mi era tanto piaciuta la marmellata da solo,ora l'hai completata e arricchito una crostata spettacolare,complimenti

    RispondiElimina
  2. La ricetta di questa frolla è eccellente, avevo già provato quella di Montersino ma con la farina 1..le tue modifiche sono davvero interessanti ^_^
    Bellissima anche la forma suggerita x fare le onde..da provare :-)
    Grazie tesoro, 6 sempre fonte di ispirazione ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mica per fare la difficile, è solo che non avevo farina bianca, eccetto quella di riso, così ho provato ed è andata bene :) fammi sapere che ne pensi, un bacione Consuelo :*

      Elimina
  3. superba ripieno e frolla,brava e grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Paola, un abbraccio, grazie a te ♥

      Elimina
  4. Che bella e che sana questa crostata! Mi piace l'idea del bordo. dalla foto, appena vista, già mi domandavo come l'avessi eseguito. Non so dove troverò i fiori di sambuco ma la frolla la provo di sicuro. ;)
    Bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I fiori di sambuco sono un pò ovunque, crescono dalla montagna al mare, in cespugli lungo le rive, in campagna, ai lati delle strade ... ma non so dove abiti, se in città non sarà facile :(
      Fammi sapere che pensi della frolla, ciao Silvia! ♥

      Elimina
  5. Splendida questa crostata, perfetto l'abbinamento della marmellata di limoni con i fiori di sambuco. Qui la maestra sei tu, non Montesino! -_^
    P.s.: mi piacerebbe conoscere esattamente il tipo di farina che hai usato, in caso puoi comunicarmelo anche privatamente, se non vuoi fare pubblicità. Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E, adesso, piano!! ...amatoriale...come direbbe un altro Maestro, il Black Santin :D:D:D
      Scherzi a parte, le farine sono tre. La farina di riso è marca Favero, la prendo al super. La farina semintegrale tipo 2 è del Molino Bigolin, vende anche online. La farina tipo 1 "grani antichi" è del Podere Pereto, una miscela di antiche varietà di grani teneri, per l'acquisto ti metto un link :http://www.laboratorioincorso.com/le-farine/. Faccio volentieri pubblicità a queste cose :))
      Un abbraccio Ornella, fammi sapere se la fai :*

      Elimina
    2. Grazie Sandra. Vado a vedere e ... comprare. In questo momento sono a dieta, ma mi interessano le farine integrali e di grani antichi anche per fare la pasta.

      Elimina
  6. Buona! Sa di rustico ma anche di raffinato ... Hai sempre quella marcia in più amica mia, ti abbraccio ♥

    RispondiElimina
  7. eToro is the #1 forex trading platform for new and advanced traders.

    RispondiElimina

Leggo con gioia i vostri commenti , siete in tanti a farmi visita tutti i giorni e anche se lo fate in silenzio la cosa mi fa ugualmente piacere,grazie ♥

© dolce forno. All rights reserved.
Blogger Templates by pipdig