domenica 9 novembre 2014

Pane veloce con farina di segale




























E' un periodo, per me , di grande attività. Mi alzo presto, quasi sempre è ancora buio pesto e non vedo il sole che dopo due ore da che sono sveglia, ma riesco a fare così tante cose mentre la casa dorme! E, tra queste, il pane non può mancare, naturalmente. Questa ricetta, intesa come ingredienti, arriva da un periodo in cui frequentavo un forum di cucina, la paternità è di Nico, un grande esperto in materia di lievitati, credo non l'abbia mai pubblicata, almeno io non sono riuscita a trovarla. Come esecuzione, invece, mi affido al collaudato metodo di Emmanuel Hadjiandreou. D'altronde, praticamente a notte fonda, non è il caso di far partire impastatrici, rischio di trovarmi le forze dell'ordine all'uscio di casa!!







Ingredienti

Farina 0 g 320
Farina di segale integrale g 80
Acqua tiepida g 260
Lievito madre g 40
Sale g 11

Procurati due ciotole, una più piccola ed una più grande. Nella ciotola più grande, setaccia le farine, aggiungi il sale e mescola con una forchetta o un cucchiaio. Nella ciotola piccola, sciogli il lievito con l'acqua. Mescolando con la forchetta, versa nelle farine il lievito con l'acqua, continua a girare, avrai un composto grumoso, ma che sta insieme. Copri con la ciotola piccola e attendi 10 minuti. Passato il tempo, togli il "coperchio" , che avevi fatto con la ciotola piccola, e prendi un lembo di impasto con le dita, alzalo, portalo al centro e premi per "attaccarlo, in questo modo fai il giro della ciotola. Copri nuovamente e attendi 10 minuti. Ripeti il passaggio precedente per 3 volte, poi copri e attendi 1 o anche 2 ore, non occorre essere troppo fiscali. Infarina di semola un canovaccio, ponilo in un cestino. Rovescia il tuo impasto su di una spianatoia leggermente oliata, va benissimo il piano della cucina o il tavolo, stendi con le mani e forma un rettangolo. Fai una serie di pieghe come qui, arrotonda e forma una pagnotta che adagerai nel cestino con la chiusura verso l'alto. Chiudi con un sacchetto per alimenti, metti in un posto tiepido e attendi il raddoppio che avverrà in un tempo variabile tra le 3 e le 6 ore. Accendi il forno a 230°. Rovescia l'impasto su carta forno, con una lama affilata pratica un taglio profondo circa un centimetro al centro della pagnotta. Inforna su refrattaria o su una teglia posta sul ripiano più basso e spruzza dell'acqua sulle pareti e sulla superficie del pane. Dopo 10 minuti abbassa la temperatura a 200° e porta a cottura per altri 35/40 minuti. Il pane è cotto quando, bussando sul fondo, sentirai un suono vuoto.


























Foto di Valentina




























Porto questo pane alla raccolta n. #23 di Panissimo ideata
 da Sandra del blog Sono io Sandra e da Barbara del blog  Bread & Companatico 
   che per novembre trovate dalla mitica Sandra 








martedì 4 novembre 2014

Minestra di ortiche




























La ricetta della minestra di ortiche è di Roberta. Roberta è una signora affabile, discreta e gentile, di aspetto giovanissimo, con un sorriso contagioso, la incontri una volta e ti sembra di averla sempre conosciuta … sa tantissime cose, sulle erbe spontanee, sulle erbe medicinali, sulla raccolta, il loro uso, risponde con pazienza ad ogni domanda e ti accompagna in questo mondo con semplicità, leggerezza e con grande competenza. Domenica mattina, ad un breve corso sulle erbe spontanee, ha parlato a lungo delle benefiche proprietà dell’ortica e dei sui vari usi. E' una pianta ricca di potassio, fosforo, calcio e ferro, la sua ricchezza di oligoelementi la rende una pianta dalle proprietà rimineralizzanti, adatta ad essere consumata da coloro che soffrono di artrite e malattie di tipo reumatico. Studi recenti hanno confermato proprietà antitumorali e antidiabetiche. E', inoltre, considerata un toccasana per le donne che vanno incontro alla menopausa e ad una conseguente riduzione delle massa ossea, dovuta a perdita di calcio. L'ortica è infatti una tra le possibili fonti vegetali, oltre a semi di sesamo, mandorle e broccoli. Ti regalo un consiglio di Roberta: tutto ciò che puoi fare con gli spinaci, lo puoi replicare con l’ortica!







Ingredienti abbondanti per 2 persone
Ortica g 80
Salvia 4/5 foglie
Aglio 1 spicchio
Acqua 1 litro
Sale
Farina di mais 4 cucchiai rasi

Metti nell' acqua, a freddo, le foglie di ortica, la salvia, lo spicchio di aglio ed un pizzico di sale,calcola 10 minuti di ebollizione. Allontana dal fuoco e frulla il tutto con un mixer ad immersione(se non lo gradisci, togli lo spicchio di aglio). Rimetti sul fuoco, aggiungi, sempre mescolando con una frusta, 4 cucchiai di farina di mais e cuoci  per altri 10/15 minuti. Aggiusta di sale, versa un giro d'olio, anche profumato al peperoncino, e servi fumante. A me è piaciuta accompagnata da castagne, anzi caldarroste. 




Foto di Valentina