giovedì 16 luglio 2015

Pane integrale ai semi misti



Accendere il forno con questo caldo è da pazzi, lo so, ma un pane non lo vogliamo fare? Integrale e con tanti buoni semi, per me a lievitazione naturale, ma si può fare anche con pochi grammi di lievito compresso oppure disidratato, ti metto tutte le indicazioni, dai che impastiamo!



Ingredienti
Farina di grano tenero integrale g 475
Acqua g 200 + q.b.
Lievito madre g 70 oppure 1-2 g di lievito disidratato o compresso
Malto di riso g 10
Sale g 8
Semi misti tra girasole, sesamo e lino g 70 + acqua g 50


Setaccia la farina e tieni da parte la crusca che rimane nel setaccio, potrebbe essere molta, io ne avevo quasi 50 g. Ammolla i semi nell’acqua, copri e lascia riposare. Versa la farina nella ciotola della impastatrice, oppure sullo spiano, versa l’acqua e amalgama per bagnare la farina. Copri e lascia riposare un’ora. Ora riprendi l’impasto, amalgama il lievito che hai scelto, il malto, la metà della crusca rimasta nel setaccio e, infine, i semi con la loro acqua. Ora dovrai regolarti tu in base alla tua farina e aggiungere acqua fino ad avere un composto che potrai manipolare, ma non troppo asciutto, io ho aggiunto, insieme al sale, ancora circa 60 g di acqua. Metti a riposare in una ciotola coperto  e fai delle pieghe portando i lembi verso il centro per 4 volte ogni 10 minuti, poi lascia lievitare fino al raddoppio. Riprendi il tuo impasto, stendi sullo spiano fino ad avere un rettangolo, piega in tre, prima in un senso poi nell’altro, stendi nuovamente e dai la forma arrotolando fino a raggiungere la lunghezza dello stampo. Passa il filone nella crusca rimasta, ponilo nello stampo e lascia lievitare fino al bordo. Inforna a 200° nel ripiano più basso, modalità statico per circa 40 minuti, togli dallo stampo e verifica la cottura, e, eventualmente ve ne fosse necessità, prolunga del tempo opportuno.





 Foto di Valentina

Per la raccolta  Panissimo di Sandra e Barbara

Con questa ricetta partecipo al contest di 
 Kucina di Kiara e ER Creazioni nella categoria lievitati
Creazioni_in_Kucina








venerdì 10 luglio 2015

Frollini al Parmigiano con confettura di peperoni




"L'eccellenza  non si raggiunge aggiungendo, ma togliendo."

Questo, l'invito di Parmigiano Reggiano Chef 4Cooking al quale molti, nel mondo dei foodblogger, hanno aderito, me compresa. La sfida è creare una preparazione con quattro ingredienti, tra cui il Parmigiano, scegliendo la stagionatura, tra le tre messe a disposizione, più adatta. Per la mia ricetta ho usato il 36 mesi, più ricco di sapore e persistente, a contrasto con peperone, altro ingrediente protagonista. L'uovo e la farina, gli altri 2 ingredienti, avvolgono il parmigiano per formare la pasta frolla. Zenzero e zucchero sono componenti per accentuare sia la nota pungente che la dolcezza del peperone. Insieme all'olio fanno parte, nella mia ricetta, degli elementi permessi in aggiunta ai quattro richiesti.
Semplicità in cucina, per me, è dare risalto ad un ingrediente, cercando di cogliere ogni aspetto, ogni sfaccettatura. E’usare i cinque sensi con equilibrio. Semplicemente, appunto.

Frolla al parmigiano
Farina di mais fioretto g 50
Farina di grano tenero tipo 2 g 50
Parmigiano Reggiano 36 mesi g 50
Uovo intero 1
Olio evo g 30

Confettura di peperoni gialli e rossi
Peperoni  g 250
Zucchero g 80
Zenzero fresco grattugiato a piacere




Grattugia il parmigiano ed uniscilo alle farine, fai una conca nel mezzo, rompi l’uovo e versa sopra l'olio. Usa una forchetta per amalgamare uovo ed olio, poi comincia ad intridere la farina, lavorando rapidamente senza scaldare gli ingredienti. Se la frolla fosse troppo compatta, aggiungi acqua, poca alla volta, fino ad ottenere un impasto asciutto e facilmente modellabile. Mentre la frolla riposa in frigorifero avvolta nella pellicola, prepara la confettura. Taglia a pezzi i peperoni e versa nella pentola, se vuoi puoi mescolare i due colori, io ho voluto fare due preparazioni per un effetto cromatico. Fai stufare, aggiungendo un bicchiere d’acqua, fino a che saranno teneri, indicativamente mezz’ora. Usa il passaverdure per eliminare la pelle dei peperoni, rimetti il passato nella pentola, aggiungi lo zucchero e lo zenzero grattugiato, mescola e porta alla giusta densità facendo sobbollire per circa dieci o quindici minuti. Stendi la frolla a pochi millimetri di spessore, ricava le forme che preferisci, ponile a cuocere in forno già a 180°, sul ripiano centrale, in modalità statico. Con le dosi indicate otterrai circa 20 biscotti diametro 5 da farcire e sovrapporre oppure circa 30 cestini da riempire. La frolla è croccante, sapida, ricca; la confettura è dolce, pungente, deliziosamente colorata. Il risultato è un piccolo inganno molto gradevole J





 Foto di Valentina