martedì 9 aprile 2013

Gnocchi, si!




Chi mi conosce bene sa che,  per me, gnocchi, specialmente se di patate, anche no, grazie!
No, non ci impazzisco :) Tra cuocere le patate e mettere gli gnocchi in tavola passano un paio d'ore. Poi non sempre si trovano patate adatte, si rischia di perdere un sacco di tempo per un risultato così così...se ci metti pure che non vado matta per le patate e comprare pronto non se ne parla, di gnocchi sulla mia tavola se ne vedono ben pochi. Però, ieri sera, ho visto una preparazione in tv che mi ha incuriosito, così ho provato. L'utilizzo della polenta avanzata, la velocità nel preparare il piatto, gli ingredienti gustosi, insomma un bel mix di buoni motivi per fare un tentativo, anzi d'ora in poi io gli gnocchi li farò solo così, ci si mette un attimo. Da adesso gnocchi, si!! Decisamente si!



Ingredienti per due persone

Polenta fredda g 200
Farina 00 g 75 più una manciata per formare gli gnocchi
Parmigiano grattugiato g 35
Tuorlo d'uovo 1
Sale 1 pizzico

Condimento
Foglie di verza
Salvia
Aglio
Olio e.v.o. oppure burro
Parmigiano o pecorino o bitto o casera
Sale
Pepe


In una ciotola schiaccia la polenta con la forchetta, versa tutti gli ingredienti e amalgama velocemente il tutto. Forma una palla non appiccicosa che metterai a riposare nella ciotola avendo cura di coprire con un tovagliolo. Metti sul fuoco una capace pentola con l'acqua. Lava le foglie di verza e tagliale a striscioline, scartando la costa che è dura e ci mette tanto a cuocere. Scalda una padella con l'olio , l'aglio e le foglie di salvia, fai insaporire l'olio a fiamma bassissima. Versa la verza nell'acqua e, nel frattempo, forma gli gnocchi, ricava un salsicciotto e taglia a pezzetti piccoli, i miei sono un pò troppo grandi. Con un mestolo forato scola la verza e mettila nella padella con l'olio ad insaporire. Appena l'acqua, dove ha cotto la verza, riprende il bollore, versa gli gnocchi, attendi che vengano a galla, lasciali ancora un minuto poi, sempre col mestolo forato, scolali e mettili nella padella con la verza. Aggiungi una manciata del formaggio che hai deciso di usare, un po' d'acqua di cottura, salta
delicatamente per avvolgere di sughetto i tuoi gnocchi, aggiusta di sale e pepe, servi e completa con una abbondante spolverata di formaggio.




Un piatto veloce, velocissimo, bello corposo, completo, pronto in così poco tempo
che  non posso non mandarlo alla carissima Roberta, ha tutti i requisiti :)



Il contest di Roby



E lo mando anche a Donatella per il suo contest tutto colorato nella categoria Verde


Il contest di Donatella






Questa ultima foto è per Aparna del blog My Diverse Kitchen



Mercoledì Monokromo, evento creato da Susan
le cui regole  per partecipare sono qui da Cindy





SHARE:

42 commenti

  1. Oh cavolo, vista e presa, stavo leggendo il post, mi stavo gasando perchè la ricetta mi piace un sacco, poi scopro che è per me!!! ♥
    Grazie Sandra, che te lo dico a fare, pure un ingrediente riciclato mi ci hai messo, mi piace un sacco!
    Ti aggiungo subito! Un bacio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho pensato a te appena l'ho vista, sapevo , sapevo che il riciclo ti sarebbe piaciuto, ma quanto sono felice!!! ♥♥

      Elimina
  2. Io a differenza tua amo gli gnocchi alla follia...li impasterei tutti i giorni...li faccio con la ricotta, con l'acqua, con le patate ed ora proprio non posso non provare questi con la polenta!!! Grazie mille dell'idea...la proverò presto!!!

    Un abbraccio
    monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo venire a vedere assolutamente i tuoi gnocchi all'acqua allora!!
      Li faccio anch'io con la ricotta, è con le patate che non mi trovo ^_^
      Grazie di essere passata Monica , un bacio!

      Elimina
  3. Sandra, grazie ! Ma grazie davvero per aver condiviso questa ricetta ! MI piace un sacco, e poi è effettivamente molto veloce ! Bravissima ! Buona serata !:***

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, sapessi quante ricette tue faccio io:)
      Felice giornata cara! :***

      Elimina
  4. Mai sentiti gli gnocchi con la polenta!!! Da provare assolutamente! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche per me sono stati una novità, prova, poi mi dirai! ;)

      Elimina
  5. Risposte
    1. Vero? Sono buoni , si! Ciao Rosalba , un bacio!

      Elimina
  6. Eccomi :) Invece io amo le patate in tutti i modi, se potessi mangerei patate ogni giorno... davvero... e gli gnocchi mi piacciono tanto, tra l'altro mi ricordano la mia nonna, gnocchi al ragù :) Certo, non è affatto una preparazione veloce e semplicissima, come giustamente dici dipende tanto dalle patate che si trovano... quindi questa mi pare proprio una validissima alternativa, altrettanto gustosa e da provare assolutamente! Buona la polenta e buono il condimento con la verza! :) Complimenti, ti abbraccio forte forte forte :) :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche il mio papà è come te,gli piace tutto con le patate:)Io un pò meno..molto meno ^_^ però gli gnocchi così..mmmm,mi piacciono un sacco, sarà che io sono polentona!!:D
      Buona giornata tesoro, un bacione!!

      Elimina
  7. Buoni!!! Ricettina niente male che unisce la bontà della polenta a quella degli gnocchi.
    Mi hai fatto vvenire una voglia!!!
    Iaia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Iaia, falli, si fanno davvero velocissimi!!

      Elimina
  8. ti ringrazio davvero della ricetta, io ormai non li facevo più quelli della coop erano gli unici mangiabili e quindi quando proprio me li chiedevano con insistenza compravo quelli; da adesso anche per me gnocchi, si. I tuoi mi ispirano molto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova Paola, poi mi saprai dire! Ciao cara buona giornata:*

      Elimina
  9. Gnocchi ,decisamente sì da me, soprattutto prima di sposarmi ,mia mamma li faceva spesso ed erano così buoni...Anche a me non piacciono assolutamente quelli in commercio ,degli gnocchi hanno solo il nome!
    Direi che il tuo esperimento è perfettamente riuscito!!!
    A presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A dir la verità, mia mamma, ancora adesso che noi figlie siamo grandi, quando prepara gnocchi per sè e per mio papa', ne fa una quantità industriale che distribuisce in tre famiglie ^_^
      Quelli in commercio li ho provati , ma non posso dire di esserne una consumatrice,e non li comprerò più, trovo questa ricetta davvero ottima per i miei gusti:)
      Fammi sapere se li provi, ciao Lorena, un bacio!

      Elimina
  10. Che buoni!!!!
    Questi te li copio di sicuro!!!
    Un bacione! Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roby!! Copia pure, un abbraccione:***

      Elimina
  11. siccome io gli gnocchi li adoro, ma sono una frana nel farli...beh, mi segno la tua ricetta, assolutamente!

    RispondiElimina
  12. ciao Sandra, a me piacciono gli gnocchi! questa tua versione con la polenta non l'ho mai fatta e la proverò perché mi stuzzica parecchio. buona giornata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania, prova, anche a me ha incuriosito subito, sono contentissima del risultato!
      Baci:)

      Elimina
  13. Mai provati gli gnocchi con la polenta...sembrano buoni!
    Grazie per l'idea e per la ricetta.

    RispondiElimina
  14. Sandra io invece adoro gli gnocchi... questi sono deliziosi!!! In bocca al lupo per il contest di Roby! Un bascio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sono resa conto di essere un pò una mosca bianca..a quanto pare gli gnocchi piacciono a tutti^_^
      Grazie dell'augurio Patty, e io ricambio: in bocca al lupo a te!
      Bacio grande!!

      Elimina
  15. Ma che belli Sandra! Con la polenta, wow! Io ti dirò che invece per gli gnocchi ci vado pazza e adoro anche farli ;) E poi ti confesso che questo, oltre ad essere un periodo biscottoso, è anche un periodo gnoccoso :/ eh sì, venerdì scorso mi sono cimentata sugli gnocchi di catalogna e patate e lunedì su quelli di radicchio ^_^ ... buonissimi entrambi, niente foto però perché gli ospiti non me l'hanno permesso, uffa!
    Metto subito la tua ricetta nella "to do list" ;) ... grazie cara, un baciotto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..non ti hanno lasciato fotografare:((ma daiii, perchééé??? Non me lo dovevano fare! :D
      Sono sicura che fossero buonissimi!
      Adoro la verdura "amara" accostata al sapore dolce delle patate e sia la catalogna che il radicchio hanno quella nota amara che mio marito, per esempio, non ama affatto mentre a me piace molto..ehmm si, ci completiamo ^_^
      Anche i tuoi biscotti sono in lista ;)ciao tesoro:***

      Elimina
  16. Che bella alternativa a quelli originali! ...anche il condimento è davvero ottimo. Fatti in casa sono più buoni, mai comprati. :)
    Complimenti Sandra!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo , fatto in casa è più buono!Io d'ora in avanti li farò sempre così da tanto che mi sono piaciuti!
      Un bacione Seddy!

      Elimina
  17. E hai ragione cara Sandra perchè ha incuriosito anche me, io adoro gli gnocchi di ricotta ma questi li voglio troppo provare prima che arrivi il caldo e addio polenta :). Un salutone

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui da me il caldo è in arrivo, almeno così dicono le previsioni, pazienza per la polenta! ^_^
      Bentornata cara ♥

      Elimina
  18. Pensa che io invece li adoro! Ovviamente devono essere preparati per bene, dopo è solo godimento :-) Complimenti per questa versione! BAcii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, preparati per bene, hai detto giusto, ma ci vuole taaaanto tempo, così invece si fa presto :)
      Ciao Elena, baci!

      Elimina
  19. Love your perfectly formed gnocchi! Great in black and white!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thanks for the kind comment, I'm honored :)
      Happiness to you

      Elimina
  20. Ma che buoni!!! Devo provare a farli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi sapere come ti sei trovata :)
      Un bacione , a presto

      Elimina

Leggo con gioia i vostri commenti , siete in tanti a farmi visita tutti i giorni e anche se lo fate in silenzio la cosa mi fa ugualmente piacere,grazie ♥

© dolce forno. All rights reserved.
Blogger Templates by pipdig